Vaccini, Amati: “In Puglia autocertificazione non serve. Sul computer dei dirigenti scolastici c’è tutto ciò che serve sapere”

“In Puglia autocertificare la copertura vaccinale non serve perché abbiamo GIAVA. È un sistema informatico a cui accedono i dirigenti scolastici per verificare l’assolvimento dell’obbligo. Pertanto l’unico attuale problema consiste nel contrastare la sciagurata iniziativa M5S/Lega di prorogare l’obbligo all’anno scolastico 2019-2020, mettendo in crisi gli ottimi risultati riscontrati nell’ultimo anno.”
Lo dichiara Fabiano Amati, Presidente della Commissione regionale bilancio.
”Mi pare che anche la tecnologia predisposta nell’ultimo anno dalla Regione Puglia sia in linea con i migliori auspici dei presidenti e dei segretari delle sezioni regionali della Società italiana di igiene e medicina preventiva (Siti), della Società italiana di pediatria (Sip), della Federazione italiana dei pediatri (Fimp) e della Federazione italiana dei medici di medicina generale (Fimmg). Un bel fronte per contrastare la malattia e gli aguzzini del popolo travestiti da Robin Hood.”

IL SISTEMA GIAVA
Dai documenti di presentazione del sistema risulta che GIAVA è un servizio telematico che consente di verificare l’effettiva ottemperanza della norma e di produrre una serie di documenti che attestino tale verifica. Il sistema consente tramite accesso con SPID di effettuare queste verifiche telematicamente e per tutti gli studenti richiedenti iscrizione alla scuola. I dirigenti scolastici che si collegano con GIAVA possono visualizzare l’elenco di tutte le vaccinazioni, cioè il Diario Vaccinale, disponibile per i nati dopo il 2002; per ogni bambino, il dirigente può effettuare la “Consultazione vaccini effettuati”, dove sono riportate tutte le vaccinazioni effettuate in ordine di data decrescente (dalla più vicina alla più lontana); con la ‘Consultazione vaccini non effettuati e/o da effettuare’ invece il dirigente può visionare per ogni bambino le vaccinazioni e le date previste per le somministrazioni a partire dalla data più prossima.
Il dirigente può caricare via Internet i file con gli elenchi degli iscritti e scaricare, per ognuno di essi, l’esito delle verifiche dell’assolvimento dell’obbligo vaccinale, prodotte automaticamente dal sistema, sulla base dei dati relativi alle vaccinazioni registrate nell’Anagrafe Regionale dei Soggetti vaccinati della Regione Puglia.

Close