Rifiuti: più soldi ai Comuni e meno tasse, la Pdl Amati diventa legge

 

Soldi ai Comuni per ridurre tasse e rifiuti. È stata approvata oggi in consiglio regionale la mia proposta di legge in materia di destinazione straordinaria ai comuni dell’ecotassa. Un provvedimento che permetterà agli enti locali di compensare gli extra costi che stanno sostenendo per portare i rifiuti fuori regione ed evitare – si spera – aggravi tributari. I Comuni già da domani potranno candidarsi per ottenere i finanziamenti.”

Lo ha dichiarato il Presidente della Commissione Bilancio della Regione Puglia Fabiano Amati dopo l’approvazione a maggioranza (favorevoli 32 contrari 8) della proposta di legge che destina l’ecotassa ai Comuni.

“Questo ora permetterà di compensare, attraverso progetti finalizzati, al risanamento ambientale e alla migliore raccolta dei rifiuti, rispettando la destinazione del gettito da ecotassa. Come ho già detto in altre occasioni, la legge che abbiamo appena approvato non risolve definitivamente i problemi derivanti dalla gestione dei rifiuti, ma è un calmante. L’ecotassa se ben gestita, calma gli ulteriori prelievi dei Comuni a mezzo Tari dalle tasche dei cittadini. È un altro passo in avanti che il governo regionale ha fatto per uscire da un periodo di “crisi sui rifiuti”. Ringrazio i colleghi della V Commissione che hanno permesso di portare questa legge in Consiglio oggi”. 

E sulla discussione in aula Amati ha detto: “È condivisibile l’intervento del consigliere Caroppo che già nel corso dei lavori in Commissione, con le sue riflessioni, ha permesso di portare degli emendamenti migliorativi. Inoltre il collega Ventola ci segnalava che “il meglio” si sarebbe potuto ottenere facendo divenire questo provvedimento strutturato con l’ambizione di portare gli introiti da ecotassa a zero (o almeno si deve tendere a questo). Però, in questo momento, un provvedimento strutturale avrebbe tradito la ratio della Pdl in quanto l’intento è quello di dare soldi ai comuni per ridurre rifiuti e tasse e lo fa nell’immediatezza permettendo di far beneficiare delle modulazioni della tariffa. Ma voglio anche dire che sono d’accordo con la realizzazione di un provvedimento strutturale, ma c’è bisogno di maggiore confronto per i consistenti interventi da proporre e attuare che aprirebbero anche una lunga discussione politica e i tempi necessari, in questo caso, si sarebbero dilatati. In ogni caso, credo che con la prossima legge di bilancio sarà giusto approvare una normativa idonea a far divenire strutturale il contributo ai Comuni da ecotassa”. 

Close