Pulli di falco grillaio nel Parco dell’Alta Murgia.

Le congratulazioni di Amati “La nascita di “Ginger” e “Fred”, i due falchi grillai le cui uova si sono schiuse ieri pomeriggio nel Parco nazionale dell’Alta Murgia, ci riempie di gioia e soddisfazione, anche perché conferma che le accortezze che abbiamo usato durante i lavori di realizzazione della condotta Sgolgore dell’Aqp sono state utili”.
La ha detto l’assessore regionale alle Opere pubbliche e Protezione civile Fabiano Amati, dopo aver appreso la notizia della nascita dei due piccoli falchi grillai nel Parco dell’Alta Murgia, attraversato dalla condotta Sgolgore, opera che attraversa in gran parte il parco e che collega il serbatoio di Murgia Sgolgore al sistema di alimentazione urbana del Comune di Altamura. I lavori di realizzazione dell’opera furono interrotti da ottobre a marzo proprio per evitare di arrecare disagio al periodo riproduttivo del falco grillaio.
“Abbiamo voluto che i lavori di realizzazione di questa importante condotta non interferissero in alcun modo con la vita della flora e della fauna circostante ed evidentemente siamo riusciti a raggiungere in pieno il nostro obiettivo. Questa nascita dimostra che le opere eseguite non hanno violato in alcun modo l’equilibrio naturalistico del parco. A questo punto, mi viene da coingratularmi, come si fa in simili circostanze, con i genitori di Ginger e Fred, i quali se potessero, certamente ci ringrazierebbero per non aver interrotto l’amore con i nostri lavori”.

Close