PPTR: chiesto a Perrone un incontro tra i sindaci pugliesi

logo pptr

logo pptr“Ho chiesto al Presidente regionale dell’Anci Luigi Perrone di promuovere un incontro tra i sindaci della nostra regione sul Piano Paesaggistico Territoriale Regionale, in vista del parere che tra qualche settimana sarà espresso dalla V Commissione. Tale parere è molto importante per il futuro della Puglia, per cui risulta sconsigliabile la mancanza di opportuni approfondimenti preliminari, o il verificarsi di riflessioni sbrigative e diserzioni.”

Lo dichiara il Consigliere regionale Fabiano Amati, dando notizia dell’invio di una lettera al Presidente dell’ANCI Puglia Sen. Luigi Perrone.

Testo della lettera:

Caro Presidente,
ti scrivo soprattutto nella mia “vecchia” qualità di “uomo-Anci”, oggi impegnato nella massima istituzione regionale.
Ho letto attraverso la stampa il vostro punto di vista sul Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR) recentemente adottato dalla Giunta regionale.
Lo condivido e in particolare sulle questioni di merito che i comuni vorrebbero sollevare, nella prospettiva di ottenere le più idonee modifiche in sede di approvazione definitiva.
A questo scopo e considerato che si avvicina la data in cui la V Commissione procederà ad avviare (dal 4 settembre) i lavori per l’espressione del proprio parere di merito, Ti chiedo di promuovere (se ritieni) un incontro regionale tra i sindaci pugliesi, magari preceduto da più incontri preparatori tra comuni con territori in larga parte omogenei.
Tale attività di studio e approfondimento preventivo consentirebbe ai componenti della V Commissione e al suo Presidente Donato Pentassuglia, che in verità ha già calendarizzato i lavori con il solito e meritorio intento di ascolto e coinvolgimento, di procedere con celerità e attenzione.
Ti prego di ritenere scontata, inoltre, la mia disponibilità a partecipare all’iniziativa che ti suggerisco, ovvero a qualsiasi altra che dovessi ritenere più opportuna, coinvolgendo – tuttavia – il Presidente della V Commissione e altri colleghi consiglieri regionali appartenenti ai diversi gruppi politici. La questione è così importante da non ‘ammettere’ diserzioni.
Con il mio saluto e ringraziamento.
Fabiano Amati 

Close