Nuovo ospedale Monopoli–Fasano, Amati scrive a Renzi e ministri competenti per intervento urgente

“Sul nuovo ospedale Monopoli-Fasano non possiamo permetterci nemmeno il rischio di ritardare. Per questo ho inviato oggi una richiesta di intervento al Presidente Renzi e ai ministri Delrio e Lorenzin per evitare ritardi nel cronoprogramma a causa dell’entrata in vigore del nuovo Codice degli appalti che allungherebbe i tempi di realizzazione”.

Lo comunica il consigliere regionale Fabiano Amati che in giornata ha inviato una richiesta urgente di intervento al Presidente del Consiglio Matteo Renzi, al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio, al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e per conoscenza al Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e all’Assessore regionale alle Infrastrutture Giovanni Giannini. 

“Con l’entrata in vigore del nuovo Codice degli appalti il cronoprogramma rischia di non essere rispettato, per via del vincolo d’assunzione di obbligazioni giuridicamente vincolanti entro la fine del 2016. Tale vincolo rischia di non essere rispettato, perché il nuovo Codice degli appalti ha innovato sul punto delle modalità di gara e del livello di progettazione necessario per il suo espletamento, senza prevedere disposizioni transitorie idonee a preservare il procedimento avviato sotto la vigenza del vecchio Codice degli appalti”.

area-nuovo-ospedale-monopoli“Per questo motivo ho chiesto al Presidente Renzi e ai ministri Delrio e Lorenzin di assumere ogni iniziativa utile – spiega Amati – proponendo due strade alternative: a) ricorso alla decretazione d’urgenza per consentire la possibilità di aggiudicare la gara per la realizzazione dei lavori entro il 31.12.2016; b) promozione di un’iniziativa legislativa finalizzata a prorogare il termine del 31.12.2016 previsto per l’aggiudicazione dei lavori. È chiaro che tra le due soluzioni preferirei di gran lunga la prima, perché risolverebbe il problema giuridico insorto senza dilazionare il termine del 31.12.2016 per aggiudicare i lavori”.

Close