La convocazione sul gasdotto TAP è un’ottima idea

TAP-300x225

TAP-300x225“La convocazione del Consiglio regionale sul gasdotto TAP è un’ottima idea: servirà a capire se l’assemblea legislativa pugliese condivide l’utilità e la strategicità per l’Italia dell’infrastruttura energetica, accompagnata semmai dall’auspicio – da consegnare ai tecnici – che l’opera possa anche sanare vecchie ferite ambientali, se le condizioni tecnologiche, geomorfologiche ed economiche lo consentissero. Cioè, l’unico giudizio che spetta alla politica. Tutti gli altri problemi, ed in particolare la decisione sulla localizzazione, riguardano cognizioni tecnico-scientifiche estranee alla competenza funzionale del Consiglio regionale e alle possibilità culturali – parlo ovviamente per me – dei singoli Consiglieri regionali. A tutto concedere, sarebbe plausibile solo una richiesta di puntuale spiegazione in favore della comunità regionale, anche a mezzo dei suoi rappresentanti.”

Lo dichiara il Consigliere regionale Fabiano Amati, con riferimento alla richiesta di convocazione del Consiglio regionale sul gasdotto TAP, presentata dal collega Sergio Blasi.

“Se invece la richiesta di convocazione del Consiglio regionale sull’argomento nascondesse il desiderio di interferire sulla localizzazione, utilizzando i più moderni idoli dialettici (sostenibilità, giardinii della speranza, piccolo è bello, elogio della lentezza ecc.), è altrettanto un’ottima idea. Servirebbe per mettere in evidenza – se ce ne fosse bisogno – la crisi della politica e la sua incapacità di contrapporre proposte a proposte, dotate di elementi ragionevoli di fattibilità tecnico-scientifica ed economica: cioè una finzione, un palcoscenico artificiale di donchisciotte a mezzo stampa, allestito per far mettere al verbale della cronaca qualche credito elettorale. Ma nel 2013 i Cittadini ci cascano ancora? Suppongo di no.”

Close