Incendi. Amati: “Unire le forze della società contro i piromani”

“In Puglia siamo costretti ad intervenire almeno su un incendio al giorno, che si verifica per mano di incendiari sempre più specializzati, non dimenticando che la maggior parte dei roghi sono di natura dolosa e che il numero di incendi diminuisce ma i danni provocati sono sempre più ingenti. Ci sono dunque dei criminali continuativi che non considerano che attentare al patrimonio boschivo significa schiaffeggiare l’intera comunità pugliese”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Protezione civile Fabiano Amati in occasione della presentazione dell’ottava edizione di “Non scherzate col fuoco 2010”, la campagna nazionale di Legambiente e dipartimento della Protezione Civile, patrocinata dal Corpo Forestale dello Stato, che si svolge quest’anno a Bari oggi, sabato 3 luglio, dalle ore 10.30 alle ore 13.30, presso Villa Framarino, nel Parco Regionale di Lama Balice a Bari (in zona aeroporto). L’evento consiste nel dedicare un week-end alla salvaguardia dei boschi e rappresenta l’occasione per tenere alta l’attenzione sull’immenso patrimonio forestale del nostro Paese, messo ogni estate a dura prova dalla piaga degli incendi.
“Colgo l’occasione – ha dichiarato l’assessore Amati – per fare un appello ai mezzi di comunicazione di massa affinchè stringano una convenzione morale con il sistema di Protezione civile regionale pugliese per generare vergogna in chi appicca un incendio. Chiedo inoltre ai volontari, che svolgono una missione quotidiana ammirevole, di collaborare con gli investigatoiri e l’autorità
giudiziaria; a loro chiedo di farsi volontari di denuncia per tenere in ozio i Vigili del fuoco, il Corpo forestale dello stato e le Forze dell’ordine”.

Close