Frana Montaguto. Amati scrive a Bertolaso

L’assessore regionale alle Opere pubbliche e Protezione civile e Presidente dell’Autorità di Bacino della Puglia, Fabiano Amati ha scritto una lettera al Capo Dipartimento della Protezione civile nazionale, Guido Bertolaso, poiché preoccupato per le informazioni ottenute a seguito di un sopralluogo eseguito dai tecnici dell’AdB Puglia a Montaguto, secondo cui la frana avrebbe ripreso a muoversi.
Nella sua lettera Amati ha chiesto conferma circa la veridicità delle informazioni rinvenute e, quindi, di conoscere gli eventuali provvedimenti che il Dipartimento nazionale ha adottato o intende eventualmente adottare per far fronte al fenomeno.
Dagli studi eseguiti dai tecnici pugliesi dunque, è emerso che il fronte della frana di Montaguto (AV), contigua alla strada statale delle Puglie, negli ultimi giorni ha ripreso a muoversi con velocità contenuta, ma superiore a quella media misurata nei mesi scorsi.
I nuovi dati relativi al movimento franoso sono stati acquisiti da parte dell’ AdB Puglia e dall’assessore Amati nell’ambito dalle attività istituzionali normalmente svolte dall’Autorità di Bacino della Puglia, in riferimento all’ osservazione diretta dei luoghi riconosciuti di maggiore pericolosità.
“Nel caso della frana di Montaguto – ha scritto Amati – è stato eseguito un sopralluogo teso a valutare il suo comportamento geo meccanico in rapporto alle infrastrutture ferroviarie e stradali lì presenti, a seguito del quale si è potuto constatare che, dopo le ripetute piogge verificatesi, è in atto una variazione plano altimetrica del fronte della frana prossima alla strada statale delle Puglie, valutabile alla scala settimanale, in qualche modo preoccupante, in considerazione del fatto che siamo appena all’inizio della stagione invernale”.


Testo integrale della lettera

Pregiatissimo,
nel corso di un incontro avuto con il Segretario Generale dell’Autorità di Bacino della Puglia, prof. ing. Antonio di Santo, ho appreso che il fronte della frana di Montaguto (AV), contigua alla strada statale delle Puglie, ha ripreso negli ultimi giorni a muoversi con velocità contenuta, ma superiore a quella media misurata nei mesi scorsi.
Tale informazione è derivata dalle attività istituzionali normalmente svolte dall’Autorità di Bacino della Puglia, in riferimento all’osservazione diretta dei luoghi riconosciuti di maggiore pericolosità: per il caso della frana di Montaguto, è stato dunque eseguito un sopralluogo teso a valutare il suo comportamento geo meccanico in rapporto alle infrastrutture ferroviarie e stradali lì presenti.
Nel corso dello stesso sopralluogo, si è potuto constatare che, a seguito delle ripetute piogge verificatesi, è in atto una variazione plano altimetrica del fronte della frana prossima alla strada statale delle Puglie, valutabile alla scala settimanale, in qualche modo preoccupante, in considerazione del fatto che siamo appena all’inizio della stagione autunno-invernale.
Sulla base delle informazioni ricevute, chiedo conferma del fenomeno in atto e di conoscere gli eventuali provvedimenti già adottati o previsti dai vostri tecnici.
Con il mio saluto

8 Nov 2010

Close