Seleziona una categoria tra quelle elencate qua di seguito, poi seleziona un articolo da leggere.

Molotov ospedale Monopoli-Fasano, Amati: “Gesto vigliacco. Fare presto la migliore risposta”

  “Le bottiglie molotov e le minacce sono da sempre un gesto tanto meschino quanto vigliacco. Operai e impresa impegnati nella costruzione dell’ospedale Monopoli Fasano hanno tutta la mia solidarietà e la risposta a quanto accaduto sono certo che si trasformerà in ulteriore determinazione per portare a termine al più presto i lavori, recuperando i…

Vaccino, Amati: “A Brindisi 90% ricoveri e 100% decessi sono no-vax. Serve altro per ribadire utilità della vaccinazione?”

“Nella Asl di Brindisi il numero di ricoveri no vax sfiora il 90 per cento, e per i decessi siamo al 100 per cento di non vaccinati. Lo dicono dunque i numeri che le teorie no-vax sono mortifere e indirettamente alimentano il fatturato delle aziende farmaceutiche, cioè proprio quello che affermano di voler evitare rinunciano…

Paolo e Marco, Amati: “Nessuna risposta. Come ci sentiremo quando sarà possibile ciò che oggi è vietato?”

“Come ci sentiremo quando Aifa autorizzerà anche in Italia la somministrazione della terapia genica per i bimbi affetti da Sma e tracheostomizzati o ventilati? Lo chiedo perché verrà sicuramente quel giorno, come sanno tutti i clinici del mondo, e per questo invito tutti a superare le regole di eccessiva burocrazia e individuare soluzioni immediate in…

AUDIZIONE IMPIANTI RINNOVABILI. AMATI: “AMBIENTALISMO È BLOCCATO DA RIMPALLI DI COMPETENZE. INTERVENGA EMILIANO”

“Uno stato anche di conflitto tra diverse sezioni della regione (energia e paesaggio) e tra la Regione e province. E’ emerso questo dall’audizione che si è svolta oggi in Commissione con i dirigenti competenti in materia e i presidenti della province. E intanto oltre 400 progetti di impianti per la produzione di energia da fonti…

Rinnovabili, Amati: “In Puglia fermi 27mila Mw e ciò significa predicare ambiente e razzolare su inquinamento e bollette salate. Domani in Commissione”

  “Si predica di ambiente, decarbonizzazione, idrogeno, riduzione gas serra e PNRR ma si razzola su inquinamento e bollette salate, ritardando l’autorizzazione dell’unica cosa che realizza quegli obiettivi: la produzione di energia da fonti rinnovabili. Domani nelle Commissioni congiunte Ambiente e Energia capiremo di più”. Lo dichiara il Presidente della Commissione regionale Bilancio e programmazione…

Ospedale Monopoli-Fasano, Amati: “Da oggi sarò ancora più feroce. Asl bacchetti l’impresa, sinora colpevole di clamorosi ritardi”

“La Asl di Bari bacchetti e dia una scossa all’impresa nel reclamare il rispetto dei tempi per la realizzazione del nuovo ospedale Monopoli-Fasano, considerato che la Astaldi-Webuild è ad oggi colpevole di clamorosi e ingiustificati ritardi. Da adesso la mia pressione si farà ancora più forte e feroce, a cominciare dal verificare ogni giorno il…

Sanitari non vaccinati, Amati: “C’è da applicare la sanzione di 5mila euro, altro che smart working o punture da remoto”

“5mila sanitari non vaccinati in Puglia e c’è qualcuno che propone addirittura lo smart working, cioè le punture da remoto o via mail. Se non fosse cosa seria ci sarebbe da ridere. Ci sono la legge statale e quella regionale che prevedono le sanzioni della sospensione e pecuniaria di 5mila euro, e che attendono solo…

Paolo e Marco, Amati: “Il tempo passa e nulla si muove. Spero che iniziativa Emiliano colga nel segno”

“Il tempo passa e nulla purtroppo si muove per Paolo e Marco, sia sul fronte dell’autorizzazione alla missione a Boston che sull’iniziativa del Presidente Emiliano di coinvolgere il Ministero della Salute e AIFA. È chiaro che le famiglie e tutti noi preferiremmo di gran lunga una soluzione incentrata sulla somministrazione della terapia genica Zolgensma in…

Ciclo rifiuti, Amati: “Penultimi in classifica. Servono impianti, no a perdite tempo dietro i no politicanti”

“Chi non ha gli impianti di trattamento dei rifiuti ha l’ambiente più lordo e paga una tassa rifiuti più salata. Siamo infatti al secondo posto, peggio di noi la Sicilia, nella classifica nazionale delle quantità di rifiuti conferite in discarica (47,5%). E il motivo di tutto questo è il credito che la maggior parte della…