Bilancio 2016: malattie neurodegenerative, emendamento ritirato per consentire confronto pacifico

    Ho ritirato l’emendamento che serviva a finanziare un importantissimo progetto di ricerca sulle malattie neurodegenerative per consentire un confronto pacifico sul bilancio. Una cosa però è certa: era una cosa buona e non una porcata, così come peraltro riconosciuto attraverso le scuse rivolte ai presentatori dai colleghi del M5S‬ rispetto alle parole utilizzate questa mattina. È stata però un’occasione persa quella che si è consumata in Consiglio. 

 Ho dovuto ritirare un emendamento che prevedeva il finanziamento di progetti a favore della ricerca sulle malattie neurodegenerative con l’utilizzo dei risparmi rivenienti dal taglio dei vitalizi degli ex consiglieri regionali. Noi avevamo pensato che il risparmio conseguito sul contributo di solidarietà degli ex consiglieri regionali potesse andare ad un’opera di bene: questo Consiglio regionale per il tramite dell’Ufficio di presidenza.

Ovviamente accetto le scuse della collega Laricchia sulle parole ingiuste affidate ad un comunicato stampa e le accetto anche perché il male non mi resta mai attaccato, perché se così fosse saremmo sopraffatti dal male stesso. Questa pagina spero che sia stata utile, quanto meno, a dire a tutti i colleghi che bisogna difendere sempre le proprie prerogative sia quando abbiamo davanti una legge imposta dal Governo, come in questo caso, sia quando discutiamo in Consiglio, e soprattutto, in questo ultimo caso, pregherei tutti di non usare giudizi sommari che servono a dare un titolo giornalistico. Dalle parole ingiuste e forti il danno lo subiamo tutti, perché si mette in discussione qualsiasi cosa compreso noi stessi. Fuori dall’aula dire che qualcuno ha fatto una sciocchezza, o una “porcata” – come riferito-, produce una percezione dannosa, perché si recepisce come fatta da tutti. Se anche noi mettiamo ulteriore benzina sul fuoco del moralismo poi alla fine saremo sommersi da un moralismo esterno che sarà più esigente e molto più sommario: lì comincerà la nostra fine, perché così finiamo per non rappresentare nessuno. Per questi motivi ho deciso di ritirare l’emendamento.

Close