Amati – venerdì 27 novembre tavolo tecnico per frana di Melfi aperto alla stampa

La presentazione di proposte e progetti redatti dai soggetti interessati per far fronte al movimento franoso di Melfi, che rischia di rompere la condotta “Ofanto” dell’Acquedotto Pugliese, oltre che danneggiare la viabilità stradale e ferroviaria: è questo l’argomento al centro del tavolo tecnico, aperto anche a tutti gli organi di informazione, convocato per venerdì 27 novembre, alle ore 12.00, presso l’assessorato regionale alle Opere Pubbliche dall’assessore Fabiano Amati. L’incontro nasce a seguito della relazione, esaminata dall’assessore Amati e redatta dai responsabili dell’AQP, che dopo aver eseguito analisi e sopralluoghi con studiosi del Politecnico di Bari, hanno individuato una grossa frana sul territorio di Melfi che rischia di travolgere la condotta “Ofanto” dell’Acquedotto Pugliese, la strada e la ferrovia a causa della velocità con cui si muove. La data del 27 novembre è stata decisa da tutti i soggetti presenti alla scorsa riunione, svoltasi sempre presso l’assessorato regionale alle Opere Pubbliche, durante la quale è già stata eseguita una prima analisi dei possibili interventi risolutivi che ha portato alla individuazione di due possibilità: la realizzazione di un intervento mirato ad accrescere la stabilità dell’intera area interessata e la variazione del tracciato della condotta AQP che rischia di essere travolta dal corpo franoso. Venerdì prossimo verranno vegliate tutte le possibili proposte risolutive che perverranno da tecnici e studiosi interpellati per arginare il rischio frana.
Close