Amati. Riunito il Comitato Istituzionale dell’Autorità di Bacino della Puglia.

Si è riunito nella mattinata di lunedì 30 novembre, il Comitato Istituzionale dell’Autorità di Bacino della Puglia. Lo ha reso noto l’assessore regionale alle Opere Pubbliche Fabiano Amati che ha presieduto per la prima volta la riunione.
In particolare, il Comitato ha approvato l’informativa sullo stato di attuazione della convenzione tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, la Regione Puglia e l’Autorità di Bacino della Puglia relativa al “sistema informativo delle aree soggette a fenomeni di instabilità nella regione e individuazione di alcune aree a rischio di instabilità”, dell’importo di €900.000,00 e quella sullo stato di attuazione della convenzione tra la Regione Puglia e L’Autorità di Bacino della Puglia relativa all’ “attivazione della rete di monitoraggio delle aree in dissesto idrogeologico” dell’importo di €1.200.000,00. Entrambe le attività sono state concluse e si è provveduto alla redazione e alle realizzazione del progetto di aggiornamento del Piano per l’Assetto Idrogeologico (Pai).
Nel corso della seduta di oggi inoltre, il Comitato Istituzionale ha preso atto dell’elaborazione della carta idrogeomorfologica del piano paesaggistico della Regione Puglia, strumento che permette di ottenere un quadro completo delle conoscenze dei diversi elementi fisici che concorrono alla configurazione del rilievo terrestre pugliese. Analizzando l’intero territorio, dal Sud Appennino Dauno al Tavoliere, dal Gargano alle Murge, passando per il Salento, la carta rappresenta uno strumento conoscitivo ed operativo al servizio di tutta la collettività che indirettamente fornisce anche una certificazione della pericolosità dei corsi d’acqua.
Il Comitato ha approvato anche la richiesta di patrocinio pervenuta dalla Società Italiana di Geologia Ambientale (Sigea) per l’organizzazione e la realizzazione del convegno sul tema “Geologia Urbana di Bari ed area metropolitana che si è svolto a Bari il 28 novembre scorso.
Infine il Comitato ha approvato l’applicazione delle procedure di integrazioni e modifiche del Piano per l’Assetto Idrogeologico (Pai) secondo quanto stabilito dagli articoli 24 e 25 delle Norme Tecniche di Attuazione nei Comuni di Cellino San Marco (BR), Mesagne (BR), Racale (LE), Porto Cesareo (LE), San Severo (FG), Ostuni (BR).

Close