Amati: “Regolamento edilizio unico per tutti i comuni”

«Un regolamento edilizio unico per tutti i comuni della Regione, per garantire la concorrenza e i diritti civili e sociali. Per raggiungere tale finalità, in coerenza con la recente intesa Stato-Regioni, abbiamo presentato una proposta di legge, che comporterà l’obbligo di adeguamento a carico dei comuni entro 180 giorni dall’entrata in vigore».

Lo comunica il Presidente della commissione bilancio regionale Fabiano Amati, primo firmatario di una proposta di legge sottoscritta anche dal capogruppo PD Michele Mazzarano e dal Presidente della commissione regionale Attività produttive Donato Pentassuglia.

«La proposta di legge, che auspichiamo possa essere approvata entro il 18 aprile 2017, ha l’obiettivo di recepire il regolamento edilizio tipo, lasciando all’iter di approvazione della legge: a)  l’eventuale introduzione di norme concernenti l’integrazione e modificazione della raccolta delle disposizioni sovraordinate in materia edilizia; b) le specificazioni e/o semplificazioni dell’indice del regolamento; c) le definizioni aventi incidenza sulle previsioni dimensionali contenute negli strumenti urbanistici e, ove necessario, in via transitoria possono dettare indicazioni tecniche di dettaglio ai fini della corretta interpretazione delle definizioni uniformi in sede di prima applicazione. Approvata la legge, i comuni avranno 180 giorni per adeguarsi e in difetto sarà la Giunta regionale a nominare commissari ad acta nelle persone dei Segretari generali dei comuni inadempienti. Nella proposta – conclude Amati – sono inoltre dettati principi generali, di natura transitoria, per limitare gli effetti dell’adeguamento comunale sui procedimenti edilizi in corso di determinazione».

Close