Amati a Margherita di S.: “Regione interverrà dopo le alluvioni”

La Regione Puglia ha assunto l’impegno di intervenire a sostegno di quanti hanno subito ingenti danni a seguito dell’alluvione che ha inondato la città di Margherita di Savoia, nella notte tra il 17 e 18 ottobre scorso, di approntare interventi immediati di ripristino dello stato dei luoghi con riferimento alle infrastrutture pubbliche e di prospettare opere di mitigazione del rischio. Lo ha assicurato l’assessore regionale alle Opre Pubbliche Fabiano Amati nel corso dell’incontro che, questa mattina, si è svolto a Palazzo di Città alla presenza del Commissario Prefettizio Rachele Grandolfo, consiglieri comunali e cittadini colpiti dall’alluvione. “Ho chiesto agli amministratori della città di Margherita di esporre chiaramente le esigenze – ha detto l’assessore subito dopo l’incontro – e le problematiche relative al territorio per poter progettare interventi mirati ed efficienti. Resto in attesa delle relazioni del commissario prefettizio, del genio civile, di tutte le analisi dell’autorità di bacino e degli amministratori per poter stabilire un ordine di priorità a cui indirizzare le risorse che, come sappiamo, non sono illimitate”. “Solo con questa metodologia operativa – ha concluso l’assessore Amati – riusciremo a portare avanti quella che io chiamo “la battaglia dei moderni”, ovvero non quella rivolta alla mitigazione del rischio quanto alla sua prevenzione. E’ dimostrato infatti che nessun fenomeno naturale è riconducibile alla maledizione di Dio, perché ciò che accade è prioritariamente determinato dall’intervento dell’uomo che condizione il corso della natura”.

Close