Altri due immobili al Comune di Fasano, Proposta di legge di Amati


«Valorizzare e migliorare due immobili di notevole prestigio per la presenza di trulli, situati nel territorio di Fasano e di proprietà della Regione Puglia attraverso una concessione a titolo gratuito per 99 anni con il diritto di superficie. È il contenuto della Proposta di legge che ho presentato per affidare al Comune di Fasano la gestione delle Colonie ex GI “Coppolicchio” e “Bianchi” in zona Selva di Fasano con finalità socio-culturale e senza scopo di lucro».

Lo dichiara Fabiano Amati, Presidente della Commissione bilancio della Regione Puglia, che oggi (giovedì 8 settembre) ha presentato una Proposta di legge con modifiche all’articolo 33 della legge regionale del 26 aprile 1995, n. 27 su “Disciplina del demanio e del patrimonio regionale”.

 «L’attuale stato di abbandono e fatiscenza dei due beni non può che essere superato da una gestione pubblica locale e in questo senso il Comune di Fasano può essere l’ente più idoneo ad attingere risorse dalla programmazione 2014-2020 per la valorizzazione dei beni immobili. Ovviamente il risultato dipenderà dalla capacità di ristrutturare l’immobile con i fondi comunitari e dalla ricerca di finalità vincenti per sfruttare al meglio il “contenitore” nell’ottica di offrire un ulteriore scatto di rilancio per la Selva di Fasano e di riflesso per tutto il territorio circostante così come si auspica per il Minareto, già concesso al Comune di Fasano con la stessa formula qualche mese fa (Leggi qui Minareto)».

Scheda tecnica immobili

– La Colonia collinare “Bianchi” ex GI si trova su viale Belvedere a Selva di Fasano (Br).

Destinazione urbanistica: Zona estensiva (PRG Certificato di destinazione urbanistica 1984)

Valore attuale: 215mila euro

Anno della stima: 2016

Si tratta di un fabbricato realizzato in due fasi, la prima a fine 1700 e la seconda nei primi anni del 1900; è costituito da un insieme di nove trulli, interno ad area di pertinenza e recintata con muratura a secco di altezza variabile. L’area si presenta a verde e in parte alberata con pini. I prospetti presentano due tipologie: una ancestrale a nord-ovest, che rispecchia la vecchia unità singola abitativa; l’altra a sud-est, più recenti, costituita con l’ampliamento del nucleo originario.

Mentre il primo presenta piccole parti di intonaco, il secondo è completamente intonacato. Le strutture portanti sono costituite da muratura a sacco, in pietra calcarea; su di essa si erigono le coperture tipiche locali, volte coniche denominate a trullo.

– La Colonia collinare “Coppolicchio” sempre ex GI in viale delle More, sempre a Selva di Fasano (Br)

Destinazione urbanistica: Verde privato e colonie – Non normizzata (PRG Certificato di destinazione urbanistica 1984)

Valore attuale: 175mila euro

Anno della stima: 2014

Si tratta di un fabbricato realizzato nei primi del 1900, costituito da un insieme di otto trulli. I quattro prospetti sono simili, con pareti ricoperti di intonaco e dipinte con calce bianca, i coni sono in pietra calcarea annerita, la pianta si articola in un quadrilatero non regolare. Le strutture portanti sono costituite da muratura a sacco, in pietra calcarea e su di essa si erigono le coperture tipiche locali, volte coniche denominate a trullo. 

Close