Mercoledì 30 Marzo 2016 09:00    PDF Stampa E-mail
La storia assetata. Cent’anni di Acquedotto

 "Zampilla" di vicende e di uomini la storia dell'acqua in Puglia, l'oro blu preda anche di conflitti e interessi privati, da un secolo è ricchezza e bene per tutti.

I cento anni di Acquedotto Pugliese, opera straordinaria di ingegneria e frutto di menti intuitive e generose, scorrono nelle 62 pagine del libro dell’avvocato Fabiano Amati intitolato La storia assetata – Cent’anni di Acquedotto (Faso Editrice, 2015). Con prefazione di Giuseppe De Tomaso, direttore della Gazzetta del Mezzogiorno, questo piccolo volume non si limita a raccontare lo sviluppo della Puglia grazie alla realizzazione dell’Acquedotto, ma traccia un percorso nella storia attraverso i protagonisti anche “eroici” di questo prezioso processo. Un’eredità che non va dimenticata. 

"La storia assetata". Il mio libro sui cent'anni dell'Acquedotto pugliese, con prefazione di Giuseppe De Tomaso. Penso spesso alla bimba in copertina. La foto è bella; ma quelle manine già segnate dalla fatica e quelle scarpe forse un po' più grandi dei suoi piedini, fanno pensare al nostro tempo migliore. In fondo Acquedotto pugliese serve anche a dire, con cuori grati, che oggi è molto meglio di ieri. Fabiano Amati

 
 75 visitatori online